Park Assist, parcheggio assistito

PARK ASSIST

assistente di parcheggioCome sappiamo risulta molto stressante, quando si guida un’auto, il momento del parcheggio, perché comporta la ricerca del posto, il calcolo dello spazio a disposizione, e fisicamente la manovra da eseguire.

Il servosterzo ha migliorato le cose, facilitando il parcheggio per ciò che concerne la fatica fisica dovuta al volante, ma l’introduzione del sistema Park Assist, è la novità accolta con maggiore forza dagli automobilisti. Il sistema del Park Assist utilizza i sensori per individuare lo spazio a disposizione, valutare se sufficiente, e gestire la fase del parcheggio.

Come fa l’automobilista? Il conducente dell’auto sta a guardare! Nella Touran, insieme al Park Assist, viene fornito il ParkPilot, cioè i sensori di parcheggio, sia nella parte anteriore che posteriore della vettura.

Nella Volkswagen il dispositivo di Park Assist, si aziona, premendo un pulsante, e se la velocità di movimento non supera i 30 Km/h, verrà rilevato e segnalato acusticamente, anche lo spazio a diposizione, se sufficiente per il parcheggio dell’auto.

Con il sensore ad ultrasuoni, verranno rilevati i posti disponibili, sia a destra che a sinistra dell’auto, poi una centralina calcolerà la manovra di parcheggio da eseguire.

Basterà inserire la retromarcia ed in pochi istanti, la vettura sarà parcheggiata nel posto prescelto. Viene utilizzata la tecnologia dei sensori ad ultrasuoni della  Bosh su ben 200 modelli di auto. La storia dei sensori è iniziata nel 1993 con la Ford Scorpio, ed il suo sensore capace di individuare un ostacolo.

Poi la seconda generazione di sensori, fu montata sulla Mercedes-Benz classe S. Poi l’ascesa progressiva della vendita dei sensori da parte della Bosh, fino ad oggi, 14 case automobilistiche utilizzano i sensori per il parcheggio della Bosh, su 200 modelli di auto. Il conducente dovrà solo controllare la manovra con acceleratore e freno. Comodo no?

Ti serve una assicurazione auto? Fai un preventivo gratuito con Zurich Connect.

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati

AUTOASSICURAZIONI.NET